AfragolaToday

Uccise il fratello del boss, 51enne affiliato ai Moccia in manette

Si tratta del presunto killer di Mario Pezzella, fratello del capoclan Francesco che venne ucciso il 17 gennaio 2005 a Cardito

Carabinieri

Omicidio e porto abusivo di arma da fuoco con l’aggravante delle modalità mafiose: sono le ipotesi di reato per cui un 51enne è stato messo in manette dai carabinieri di Castello di Cisterna e da quelli di Casoria.

L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, è ritenuto un elemento di spicco dei Moccia, famiglia camorristica attiva ad Afragola, Caivano e nelle zone limitrofe.

Le indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia partenopea, hanno raccolto gravi indizi di colpevolezza nei suoi confronti: secondo gli inquirenti sarebbe il responsabile dell'omicidio di Mario Pezzella, fratello del capoclan Francesco, avvenuto il 17 gennaio 2005 a Cardito.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Morto durante il viaggio di nozze, la moglie: "Non inviate più soldi"

  • Dramma in vacanza a Mykonos, muore napoletano di 22 anni

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

Torna su
NapoliToday è in caricamento